mariadipietro

L'Isola di Elsa...

"Ma basta: questa dunque è la tua casa, e tu ci tornerai sempre, ne sono sicuro, perché, a casa, sempre ci si ritorna; e anche per te è un giardino fatato, questa mia isoletta.
“Ci tornerai , sì; però, aggiungo: non ti fermerai mai molto tempo. Su ciò, caro padroncino, non voglio farmi illusioni. Quelli come te, che hanno due sangui diversi nelle vene, non trovano mai riposo né contentezza; e mentre sono là, vorrebbero trovarsi qua, e appena tornati qua, subito hanno voglia di scappar via. Tu te ne andrai da un luogo all’altro, come se fuggissi di prigione, o corressi in cerca di qualcuno; ma in realtà inseguirai soltanto le sorti diverse che si mischiano nel tuo sangue, perché il tuo sangue è come un animale doppio, è come un cavallo grifone, come una sirena. E potrai anche trovare una compagnia di tuo gusto, fra tanta gente che s’incontra al mondo; però, molto spesso, te ne starai solo. Un sangue-misto di rado si trova contento in compagnia: c’è sempre qualcosa che gli fa ombra, ma in realtà è lui che si fa ombra da se stesso, come il ladro e il tesoro, che si fanno ombra uno con l’altro.”

unnamed_13.jpg

L'abitudine di poggiarsi gli uni agli altri...

L'architettura della condivisone, la forza unitaria...
Napoli, isola di Procida.
La Corricella.

unnamed_1.jpgunnamed.jpg

La spiaggia di Massimo

“ Don Pablo, vi devo parlare, è importante... mi sono innamorato!
Ah meno male, non è grave c'è rimedio.
No no! Che rimedio, io voglio stare malato...”

Dal film Il Postino
Massimo Troisi, Mario Ruoppolo e Philippe Noiret, Pablo Neruda.

unnamed_3.jpgunnamed_2.jpg

L'isola di Pablo

“E da allora sono perché tu sei,
e da allora sei, sono e siamo,
e per amore sarò, sarai, saremo.”

© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

unnamed_7.jpgunnamed_5.jpgunnamed_10.jpgunnamed_6.jpgunnamed_14.jpgunnamed_9.jpgunnamed_11.jpgunnamed_4.jpg

Stretti stretti...

02-12-2019 12:36

url: permalink

La dimensione del corpo... stare stretti, l’uno accanto all’altro, la comunità. Questa è la cosa che mi piace di questa onda di Sardine.
Poi, c’è il mare della politica, una goccia è necessaria ma non basta. È necessaria quella politica che, fino ad oggi, alla mia generazione è stata negata. Quindi smettiamola di dire non “siamo di sinistra e nemmeno di destra”, non sentirsi rappresentati da nessun partito, da nessun politico attuale, è un conto. Non prendere posizione e non essere orgogliosi di dire “siamo di sinistra” manda all’aria qualsiasi impeto di rivoluzione, cambiamento.
Pace e amore, colori, girotondi e sardine ma, svegliamoci e facciamo cose serie, concrete o si continua a recitare sul palcoscenico dell’inutile e del ridicolo.



Sono stata indecisa fino all’ultimo se scendere in piazza. Non mi sento rappresentata da nessun partito da anni ormai e forse la mia generazione non ha mai avuto “qualcuno” in cui credere. Ho perso un po’ le energie necessarie a discutere con chi mi è intorno, mi sono rinchiusa nei miei silenzi cercando di fare fatti, dare l’esempio... ma, non ho mai avuto dubbi, ho sempre saputo da che parte stare: mai a destra, mai dalla parte dei sopprusi, dei diritti calpestati, dell’intolleranza, dell’odio, delle disuguaglianze. Sono cresciuta con un pugno chiuso, ideali di sinistra, sono cresciuta con la democrazia, ho scoperto l’anarchia, il
Pensiero libertario... sempre ho preso posizione, sempre ho saputo che nessuna destra mi appartenesse, la mia anima è ai margini, sento ogni ingiustizia all’altro come se fosse mia, che ogni forma di fascismo, nazismo , dittatura non può mai essere un’opinione, mai.
Sono scesa in piazza perché la libertà è partecipazione, perché credere che un mondo migliore è possibile, è necessario, un dovere, e che la bellezza, la poesia, è presente solo nell’amore verso noi stessi e l’altro.
Scendere in piazza stasera, vedere il volto (come il suo, molti altri) di questa anziana donna, sentire la sua presenza, morale, fisica, per tutta la sera, sorridere con lei, abbracciarci in un solo sguardo, per ricordarmi a quale enorme prezzo i suoi anni hanno conquistato diritti e difeso la libertà, mi ha commosso profondamente, ed è la cosa che porterò con me, questa sera, domani e ancora.
30 novembre
Firenze.
© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

AJSG8889.jpegQBGH4611.jpegYDFR4817.jpegTVMK0503.jpegJAIY7633.jpegUOWU1796.jpegXSTH6714.jpegFWWG7171.jpegHNJV6250.jpegHOLB7213.jpegJGFI0524.jpegJMMX2055.jpegOJBN8014.jpegPFRX9305.jpeg

La bellezza è un momento...

17-11-2019 12:42

url: permalink

Passo dopo passo, attraverso questi caruggi fino a scorgere quel velo turchese di mare...
lucente, divino questo mare che spalanca la vista e il cuore.
La bellezza è un momento, cercato insieme costantanemente.
Brindare alla vita con questo profumo di sale, dondolando con le barche che si cullano leggere...
In lontananza, i pescatori silenziosi, dipanano le reti in compagnia di gabbiani...
Lerici
Bell’Italia.
Autunno 🍂 © 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

75492513_3205598866133525_7075584060357083136_n.jpg73423379_3205598879466857_2975232418417475584_n.jpg74289426_3205598956133516_8909769678272856064_n.jpg76660538_3203248179701927_3248341219742318592_n.jpg75429321_3205599006133511_2136434475263852544_n.jpg74696645_3204665012893577_7403803781785190400_n.jpg74312464_3203248269701918_5799595250045419520_n.jpg74350956_3204664902893588_5015650773770436608_n.jpg75339643_3204664999560245_503181807005466624_n.jpg73151917_3203248283035250_6785639369484009472_n.jpg

Mostre

17-11-2019 12:38

url: permalink

Di venerdì.
Aria, bellezza.
Firenze.
“Questa donna trascina con se tutta Mosca e San Pietroburgo, non si imita solo la sua opera ma anche la sua personalità...”
Su Natalia Goncharova

Autunno 🍂 © 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

74337062_3198438413516237_3390665964801490944_n.jpg75328605_3198860276807384_4103024322778497024_n.jpg73309713_3198859280140817_4885584492439273472_n.jpg75316029_3198857696807642_8817487263626690560_n.jpg75231832_3198857706807641_6321677885270654976_n.jpg

Desiderio

06-09-2019 18:31

url: permalink

unnamed_7.jpgunnamed_11.jpgunnamed_13.jpgunnamed_8.jpgunnamed.jpgunnamed_9.jpgunnamed_1.jpgunnamed_12.jpgunnamed_4.jpgunnamed_2.jpgunnamed_6.jpgunnamed_3.jpgunnamed_14.jpgunnamed_5.jpg

Lourmarin

Ampi viali si affacciano alle case, colori tenui, botteghe artigiane e caffè.
Le stradine del centro sono libere, respirano con le sue fontane settecentesche e i suoi muri colmi di muschio.
L'arte e la cultura sono presenti ad ogni angolo.
Lourmarin è tranquillità,
bellezza,
musica in sottofondo,
poesia sussurrata,
Lourmarin è una carezza.

69371210_3041059862587427_149005051292024832_n.jpg67723486_3041063115920435_5142688673661190144_n.jpg67909616_3041059855920761_5304777200359178240_n.jpg67826346_3041061102587303_7509223724000739328_n.jpg67822592_3_991389360941_8231007946054565888_n.jpg67732491_3_976769362403_1220169787540242432_n_1.jpg68701932_3_976802695733_1614838940869591040_n.jpg67848281_3_991409360939_7728622185467609088_n.jpg67841035_3_990259361054_8611624967118782464_n.jpg67726885_3_990359361044_7021731213484228608_n.jpg67871295_3_990279361052_8046433397251244032_n.jpg67934678_3_990236027723_956831358208966656_n.jpg68974241_3_990202694393_5398336616156626944_n_1.jpg68255947_3_976742695739_7685222494424268800_n.jpg68365434_3040007752692638_7940297410973007872_n.jpg68783335_3074894342537312_7366197486228078592_n.jpg69020449_30748942492_88_6038422876544040960_n.jpg68974248_3074896209203792_2662766478117306368_n.jpg69125653_3075501439143269_5306241174321758208_n_1.jpg69089113_3074896112537135_3647719912085913600_n.jpg69258109_3074886472538099_848786959047327744_n.jpg69248266_3074892285870851_5660237769042034688_n_1.jpg69439449_3074896129203800_2788734381395542016_n.jpg69301359_30748943692_76_4289535614069506048_n.jpg69304364_3074894285870651_1007447118295597056_n.jpg69085713_3074872332539513_2073747237145411584_n.jpg69346260_3074872325872847_2734666352366190592_n.jpg69890288_3074872422539504_2359841352398667776_n.jpg69760214_3074886459204767_6924981143791992832_n.jpg69454496_3074896049203808_5860404281785450496_n.jpg69495156_3075064232520323_1900331906730295296_n.jpg69809220_3074892442537502_7017250763730583552_n.jpg69603351_3074892309204182_1072601806535655424_n.jpg69844644_3074896035870476_930660597761048576_n_1.jpg69538287_3075501515809928_5431621341390307328_n.jpg69630158_3074886525871427_5378487429093130240_n.jpg

Luce

L’amore è una parola di luce, scritta da una mano di luce, su una pagina di luce.
(Khalil Gibran)

E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene.
(William Shakespeare)

69460377_3072983756061704_7122979720253145088_n.jpg69259271_3074668569226556_1577977581620166656_n.jpg69862562_3074668589226554_1311820305122983936_n.jpg69964838_3074668552559891_5501741458501140480_n.jpg

Dieci del mattino

Chi alle dieci del mattino non ha già fatto la metà del suo lavoro quotidiano, ha buone probabilità di non portare a termine anche l’altra metà.
(Emily Bronte)

© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾
www.mariadipietro.eu
infomariadipietro@gmail.com
07/2019
Lourmarin

67635784_3034085323284881_701993691358691328_n.jpg68974798_3070594309633982_6162855389143498752_n.jpg69494089_3070594299633983_3435947070563811328_n.jpg69162119_3070594446300635_905903036172337152_n.jpg69084558_3070594409633972_4433160978305122304_n.jpg

Lourmarin e Camus


Camus è stato tra i primi amori e sulle orme del suo ultimo viaggio quest’estate mi sono innamorata di Lourmarin.
Provenza, in automobile fra villaggi e borghi, lavanda e finestre aperte al cielo...
A Lourmarin Camus è tornato e da lì non è più andato via, qui è sepolto in un cimitero colmo di pace e cicale, insieme al suo amore.
Non ci sono indicazioni, è qui umile tra gli umili...

© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾
www.mariadipietro.eu
infomariadipietro@gmail.com
07/2019

69256194_3066830930010320_89019738444791808_n.jpg69319255_3067299409963472_7866076974484029440_n.jpg69699608_3066577583368988_8100781960659468288_n.jpg69527873_3066577520035661_3998040461477412864_n.jpg69891345_3067299626630117_3568398622112350208_n.jpg68944580_3066577533368993_30237_6332621824_n.jpg

Roussilon


Il villaggio dalle calde tonalità, sfumature rossastre e ocra della terra... il potere della luce del sole si accende e vi staglia nel blu del cielo limpido, immerso nella natura verde incontaminata.
Angoli dove il tempo si è fermato, piccoli anfratti poetici, un luogo magico, una tavolozza di colori vivente.
Roussilon, Provenza

© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾
www.mariadipietro.eu
infomariadipietro@gmail.com
07/2019

69497464_3065294596830620_45055667223920640_n.jpg69492818_3065290003497746_4468530197196439552_n.jpg69392376_3065289913497755_2123633252223680512_n.jpg69250526_3065290016831078_7412431181376913408_n.jpg69168484_3065289893497757_1915523807351668736_n.jpg69143431_3065294620163951_5497808836121067520_n.jpg69302261_3065294696830610_8467675783823884288_n.jpg

Paul Cézanne

Aix en Provence
Sulle orme di Paul Cézanne... qui ha vissuto per quasi tutta la sua vita di uomo e di artista, ispirato dai luoghi, dalla luce e dai colori.
Seguendo le sue orme che dalla sua casa natale al n. 28 di Rue de l’Opéra si snodano per le vie e i vicoli, schiudendoci una parte di quel mondo che ha dipinto la sua esistenza, i suoi occhi...

Atelier di Cèzanne.
“Per un Impressionista dipingere la natura non significa dipingere il soggetto, ma concretizzare sensazioni.”
Cèzanne scelse questo luogo per la sua luce...la vedi, la senti, ti avvolge.
Sulla collina dei Lauves. Qui, al n. 9 di avenue Paul Cézanne si trova il suo ultimo atelier dove lavorò dal 1902 al 1906. Progettato su disegno dello stesso artista, il piccolo edificio circondato dal verde conserva ancora tutti gli oggetti cari al pittore, i modelli delle sue ultime nature morte, i suoi mobili e i suoi attrezzi (tavolozze, pennelli, colori, cavalletti). E’ qui che vi si dischiuderà l’essenza più intima del suo lavoro, avvolti dalla luce e dal silenzio che accompagnavano...


© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾
www.mariadipietro.eu
infomariadipietro@gmail.com

69006438_3052985128061567_7432048727969234944_n.jpg68786529_3053011211392292_3748662342305447936_n_1.jpg68498403_3052985748061505_4336799422764548096_n_1.jpg68751013_3053033788056701_6157132598624649216_n.jpg68249001_3052984404728306_6833978242852978688_n.jpg68627820_3052956244731122_849914357897756672_n.jpg68559481_3052956251397788_880990224400777216_n.jpg68996561_3052956174731129_7192374636431015936_n.jpg68258883_3052956028064477_2293654085301174272_n.jpg

Isle sur la Sourge e Fontaine de Vaucluse


L’Isle sur la Sourge, antico borgo di pescatori di gamberi dove, l’acqua dell’impetuoso fiume Sourge scorre nei canali, sulle ruote di antichi mulini, nelle originali fontane completamente ricoperte di muschio.
L’acqua scorre lenta, culla i pensieri, distesi su tonalità di verde smeraldo.
I riflessi si mescolano creando una pittura impressionista trasformata in fotografia...
Un reticolo di canali con quindici mulini, vere e proprie antiche ruote idrauliche ricoperte di muschio che ancora oggi, continuano a girare.
Questi mulini un tempo, servivano per la fabbricazione di prodotti locali come la lana e la seta, oggi, si possono ammirare e sentire il suono dell’acqua sul muschio che si trasforma in infinite goccioline che s’infrangono in un girotondo di luce.
Le case piene di finestre circondate da verde e persiane grigio chiaro, antichi negozi, piccoli vicoli...
Mi sono seduta su dei cuscini di un vecchio caffè con il profumo di lavanda che arrivava dai campi e dai muri delle case, allineati in cesti di vimini fuori le porte, oppure, da saponette lilla infiocchettate con panni di cotone e canapa...
Poesia della Provenza.

07/2019
© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾
www.mariadipietro.eu

infomariadipietro@gmail

69300641_3050875484939198_5512750254249738240_n.jpg68821522_3050858518274228_2200016260580769792_n.jpg68491005_3050857891607624_1592002878929633280_n.jpg69058517_3050874731605940_313124272887300096_n.jpg69053648_3050866588273421_433656392541274112_n.jpg68678995_3049223678437712_4328205249_826944_n.jpg68446092_3050865544940192_5478686640991895552_n.jpg67982639_3050858508274229_5765007994374848512_n.jpg68409458_3050874258272654_7984108220580888576_n.jpg68790364_3049452698414810_6512164027060191232_n.jpg68266677_3050876441605769_4067846212751982592_n.jpg68916873_3051487884877958_6_058467279339520_n.jpg68868591_3051490598211020_7055880726087991296_n.jpg69352621_3051487814877965_3063243569692147712_n.jpg68752492_3051487741544639_618758633911484416_n.jpg68266678_3051487761544637_6446192577774354432_n.jpg

search
pages
Share
Link
https://www.mariadipietro.eu/diario_visivo-d
CLOSE
loading