mariadipietro

L'Isola di Elsa...

"Ma basta: questa dunque è la tua casa, e tu ci tornerai sempre, ne sono sicuro, perché, a casa, sempre ci si ritorna; e anche per te è un giardino fatato, questa mia isoletta.
“Ci tornerai , sì; però, aggiungo: non ti fermerai mai molto tempo. Su ciò, caro padroncino, non voglio farmi illusioni. Quelli come te, che hanno due sangui diversi nelle vene, non trovano mai riposo né contentezza; e mentre sono là, vorrebbero trovarsi qua, e appena tornati qua, subito hanno voglia di scappar via. Tu te ne andrai da un luogo all’altro, come se fuggissi di prigione, o corressi in cerca di qualcuno; ma in realtà inseguirai soltanto le sorti diverse che si mischiano nel tuo sangue, perché il tuo sangue è come un animale doppio, è come un cavallo grifone, come una sirena. E potrai anche trovare una compagnia di tuo gusto, fra tanta gente che s’incontra al mondo; però, molto spesso, te ne starai solo. Un sangue-misto di rado si trova contento in compagnia: c’è sempre qualcosa che gli fa ombra, ma in realtà è lui che si fa ombra da se stesso, come il ladro e il tesoro, che si fanno ombra uno con l’altro.”

unnamed_13.jpg

L'abitudine di poggiarsi gli uni agli altri...

L'architettura della condivisone, la forza unitaria...
Napoli, isola di Procida.
La Corricella.

unnamed_1.jpgunnamed.jpg

La spiaggia di Massimo

“ Don Pablo, vi devo parlare, è importante... mi sono innamorato!
Ah meno male, non è grave c'è rimedio.
No no! Che rimedio, io voglio stare malato...”

Dal film Il Postino
Massimo Troisi, Mario Ruoppolo e Philippe Noiret, Pablo Neruda.

unnamed_3.jpgunnamed_2.jpg

L'isola di Pablo

“E da allora sono perché tu sei,
e da allora sei, sono e siamo,
e per amore sarò, sarai, saremo.”

© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

unnamed_7.jpgunnamed_5.jpgunnamed_10.jpgunnamed_6.jpgunnamed_14.jpgunnamed_9.jpgunnamed_11.jpgunnamed_4.jpg

search
pages
Share
Link
https://www.mariadipietro.eu/diario_visivo-d
CLOSE
loading