mariadipietro

Stretti stretti...

02-12-2019 12:36

La dimensione del corpo... stare stretti, l’uno accanto all’altro, la comunità. Questa è la cosa che mi piace di questa onda di Sardine.
Poi, c’è il mare della politica, una goccia è necessaria ma non basta. È necessaria quella politica che, fino ad oggi, alla mia generazione è stata negata. Quindi smettiamola di dire non “siamo di sinistra e nemmeno di destra”, non sentirsi rappresentati da nessun partito, da nessun politico attuale, è un conto. Non prendere posizione e non essere orgogliosi di dire “siamo di sinistra” manda all’aria qualsiasi impeto di rivoluzione, cambiamento.
Pace e amore, colori, girotondi e sardine ma, svegliamoci e facciamo cose serie, concrete o si continua a recitare sul palcoscenico dell’inutile e del ridicolo.



Sono stata indecisa fino all’ultimo se scendere in piazza. Non mi sento rappresentata da nessun partito da anni ormai e forse la mia generazione non ha mai avuto “qualcuno” in cui credere. Ho perso un po’ le energie necessarie a discutere con chi mi è intorno, mi sono rinchiusa nei miei silenzi cercando di fare fatti, dare l’esempio... ma, non ho mai avuto dubbi, ho sempre saputo da che parte stare: mai a destra, mai dalla parte dei sopprusi, dei diritti calpestati, dell’intolleranza, dell’odio, delle disuguaglianze. Sono cresciuta con un pugno chiuso, ideali di sinistra, sono cresciuta con la democrazia, ho scoperto l’anarchia, il
Pensiero libertario... sempre ho preso posizione, sempre ho saputo che nessuna destra mi appartenesse, la mia anima è ai margini, sento ogni ingiustizia all’altro come se fosse mia, che ogni forma di fascismo, nazismo , dittatura non può mai essere un’opinione, mai.
Sono scesa in piazza perché la libertà è partecipazione, perché credere che un mondo migliore è possibile, è necessario, un dovere, e che la bellezza, la poesia, è presente solo nell’amore verso noi stessi e l’altro.
Scendere in piazza stasera, vedere il volto (come il suo, molti altri) di questa anziana donna, sentire la sua presenza, morale, fisica, per tutta la sera, sorridere con lei, abbracciarci in un solo sguardo, per ricordarmi a quale enorme prezzo i suoi anni hanno conquistato diritti e difeso la libertà, mi ha commosso profondamente, ed è la cosa che porterò con me, questa sera, domani e ancora.
30 novembre
Firenze.
© 🄼🄰🅁🄸🄰🄳🄸🄿🄸🄴🅃🅁🄾

Share
Link
https://www.mariadipietro.eu/stretti_stretti-d9748
CLOSE
loading